top of page
SFONDO MOSAICO 1920x1080.png

L’ARTE DELLA GUERR…ILLA - OVVERO CREARE L’EFFETTO SORPRESA IN UN MONDO IN CUI NULLA SORPRENDE PIÙ.



Conquista di territori, la causa scatenante di ogni guerra.

La mente umana, protetta dalle corazzate mura di assuefazione e noia, può essere penetrata solo da azioni incisive e inaspettate. Stupire, stupire sempre.

Cos’è?

Il Guerrilla Marketing può definirsi come una serie di tecniche di marketing anticonvenzionali (spesso a budget ridotto) volte ad attirare l’attenzione del cliente facendo leva su creatività ed effetto sorpresa.

Azioni rapide, incisive, inaspettate colgono il “nemico” con le difese scoperte, affondando il colpo. Nulla a che vedere con la battaglia frontale, incarnata dalla pubblicità tradizionale.


Storia del Guerrilla Marketing

Tutto nasce nel 1984, da Jay Conrad Levinson, pubblicitario ed economista: in un momento storico in cui la comunicazione è fatta di budget importanti, infiniti spazi pubblicitari e jingle accattivanti, l’attenzione del pubblico fluttua, fino a scemare.

La desacralizzazione di ciò che aveva funzionato fino a quel momento.

Il contesto era ideale per una rivoluzione del mondo comunicativo, il cui cardine è: se non puoi essere meglio, sii diverso. Non combattere contro nemici più potenti e armati, ma creare un’arma nuova. Una che non ha nessuno.

I guerriglieri del marketing avrebbero dovuto attrarre clienti usando la comunicazione in maniera innovativa e sorprendente.


Elementi fondamentali del Guerrilla Marketing

Solo uno: effetto sorpresa.

Solo un’azione sorprendente e memorabile può salvare dall’oblio, regalando al messaggio una notevole persistenza nel tempo.

Elementi insoliti in un ambiente familiare permettono di stupire, veicolare il messaggio all’interno delle mura in un cavallo di Troia: strade, piazze, mezzi di trasporto, elementi del contesto urbano stravolti fisicamente per stupire e per coinvolgere il consumatore.

Nel Guerrilla Marketing le risorse più preziose sono quelle audaci e creative, non certo quelle economiche: è adatto soprattutto alle aziende che dispongono di un budget ridotto rispetto ai concorrenti.


Il Guerrilla Marketing nell’epoca Digital - Nuova decade, nuove regole?

Il web ha spostato il combattimento su terreno favorevole: le operazioni di Guerrilla Marketing oggi sono filmate e pubblicate sui vari canali online (soprattutto social) ottenendo una cassa di risonanza molto più grande.


Quali sono queste regole?

• Il Guerrilla Marketing è consigliato a chi non dispone di grandi budget;

• Qualità, non quantità;

• Creatività batte budget 10 a 1;

• Coinvolgere gli utenti, farli diventare parte della campagna;

• Emozionare, provocare, esagerare. L’iperbole è la cifra della memorabilità;

• Combinare sempre diversi metodi di marketing;

• Sfruttare tutte le nuove modalità di comunicazione;

• Vietato ripetere: l’effetto sorpresa è imprescindibile per il successo;

• Mostrare esplica le proprietà del tuo prodotto in maniera inusuale e innovativa.


Comentários


bottom of page